“Longitudine e latitudine sono portati a ognuno: altitudine e attitudine sono portati dal Kundaini Yoga”

Il Centro Yoga Kundalini riaprirà lunedì 10 Settembre 2018

Consultate i nuovi orari dei corsi nella pagina "I CORSI"

A presto !

 

 

 

“L’unità della vostra consapevolezza deve corrispondere alla Consapevolezza Universale. Non c’è da meditare in modo speciale, per voi non esiste specialità. Siete speciali dall’inizio alla fine. Il vostro sé è speciale. Se non capite questo vuol dire che ancora non avete capito niente. La vostra totalità è speciale. Il vostro modo di stare seduti, di mangiare, di muovervi, tutto è speciale.

Ogni vostra azione di vita è speciale, perché qualsiasi cosa voi siate, qualsiasi cosa voi stiate facendo, la state facendo da esseri consapevoli. E quando siete totalmente consapevoli, allora siete consapevoli del rapporto di voi in quanto voi con l’universo.

E questo contatto è il giogo (Yoga, dal sanscrito la radice Yuj che significa giogo, unione) attraverso cui vi unite l’un l’altro. E’ un legame che manca in tutti gli altri sistemi”. Yogi Bhajan


Significato e percorso della Kundalini

La parola Kundalini letteralmente significa “ricciolo di una ciocca di capelli dell’amata”.

E’ un modo poetico per descrivere il flusso di energia e consapevolezza che esiste in ognuno di noi.

Il simbolo chiamato “caduceo” rappresenta il flusso dell’energia Kundalini. Mostra due serpenti attorcigliati attorno a un bastone. Nella mitologia i serpenti sono spesso associati alla saggezza. Il percorso che l’energia Kundalini fa, andando su e giù per la spina dorsale, è serpentino.

Il caduceo rappresenta l’energia Kundalini che si alza attraverso due canali (nadi) conduttori: Ida e Pingala. Ognuno di questi fa un movimento a spirale dalla base della spina, intersecandosi attraverso la colonna centrale (shushmana), la nadi principale che connette tutti i sette chakra, vortici di energia eterica, denominati anche come centri di consapevolezza.

Leggi tutto...

Lo Yoga della Consapevolezza - Yogi Bhajan

Il Kundalini Yoga è chiamato lo yoga della consapevolezza poiché le persone che lo praticano imparano a sviluppare il proprio completo potenziale. Attraverso l'esperienza della pratica del Kundalini, potrete far emergere le vostre qualità e averne consapevolezza.

Consapevolezza è una relazione finita con l'infinito. Estenderemo la vostra consapevolezza affinché abbiate un più ampio orizzonte di grazia e conoscenza della verità e possiate pianificare agevolmente la vostra vita in ogni direzione. Potrete radiare creatività ed infinità in tutti gli aspetti della vita quotidiana.

 

"Questo non è lo yoga che si pratica in solitudine in cima a una montagna e fuori dalla realtà, è stato insegnato per la gente che lavora, che ha una famiglia e che è sottoposta agli stress di ogni giorno: nel mondo moderno in cui viviamo c'è una tremenda pressione, silenziosa ma precisa che ci sconvolge e ci possiede, a tal punto che non sappiamo se siamo reali o non reali".  Yogi Bhajan

 

Il Kundalini Yoga si prende cura del corpo, stimola le potenzialità della mente e sviluppa la parte più profonda dell'essere.

 

Ognuno di noi ha un proprio centro, una propria essenza, ogni volta che ci allontaniamo da questa stiamo male, in balia del dubbio e degli eventi esterni: il Kundalini Yoga è lo strumento che serve a rimanere connessi a questo centro.

 

Leggi tutto...

RISIEDENDO NEL SESTO SENSO

Estratti da una lettura di Yogi Bhajan - gennaio 2001

"In 11 anni ci muoveremo dall'Era dell'informazione, all'Era sensoriale.
Per sopravvivere, abbiamo bisogno di usare il 6° senso, oltre e sopra i 5 sensi. Ora noi viviamo nei 5 sensi. Siamo emozionali, insicuri e vogliamo sicurezza dal nostro ambiente circostante. Creiamo relazioni che si rompono e business che crollano. Usiamo i nostri Tattwa per emozionare il nostro sistema sensorio.
Razionalizziamo, argomentiamo e creiamo una rete di pensieri. Diamo forma ai nostri pensieri attaccandoci a quello che desideriamo e perdiamo il pensiero originale, che ignoriamo, delegandolo alla mente subconscia che, a sua volta, lo trasmette alla mente inconscia, rendendoci pazzi.
Creiamo pensieri che diventano sentimenti e i sentimenti diventano desideri, finchè diventano nevrosi....
Nell'Era sensoriale non ci sarà insicurezza.... Quando tu trasmetti sicurezza ad un'altra persona, l'altra persona la trasmette a te, diventerete mutualmente un'unità.
Se capite che noi siamo tutti "esseri umani", giungerete ad una comprensione sensoriale e la vita sarà felice.
Una volta che la vostra pratica meditativa è effettiva, capirete immediatamente quello che l'altra persona sta dicendo.... Senza disciplina mentale non potrete fare scelte nella vita ... Finchè noi risiediamo soltanto nei cinque sensi, siamo nei problemi: dobbiamo risiedere nel 6° senso, l'intuizione, che controlla i cinque sensi, i cinque elementi e i nove buchi.
Controllare e dirigere questa trinità è la facoltà dell'essere umano sensoriale.
La Facoltà dell'umano sensoriale sarà da qui all'infinito.
Come entriamo nell'Età dell'Acquario, dobbiamo ricostruire noi stessi come esseri sensoriali."

11.11.11 - Questa data rappresenta l'entrata in una nuova Era, quella dell'Acquario.

Si tratta di una svolta veloce che provocherà un cambiamento radicale, nell'Umanità e in tutti i livelli della vita.
La vecchia Era dei Pesci era caratterizzata dal dominio delle gerarchie, dalla fede cieca, dal misticismo sentimentale e dall'autoritarismo. I luoghi del sapere erano riservati a pochi eletti, che poi fungevano da tramite tra Dio e gli uomini.
La Conoscenza veniva trasmessa, per gradi, tramite iniziazione.
Nell'Era dei Pesci l'assioma era: Io credo. Nell'Era dell'Acquario è: Io so.
La nuova Era dell'Acquario è dominata dalla Consapevolezza, dall' informazione e dall'energia. Sarà un'era di radianza, d'intuizione e di collaborazione.
Con la nuova Era, una nuova coscienza sta nascendo, è l'Era della verità: non ci saranno segreti; i mezzi che possono fornire le informazioni sono molti, e la sfida per l'umanità è rappresentata dall'esperienza personale e dalla capacità di agire.
La nuova energia ci spingerà a lasciare il vecchio modo di pensare, comunicare e vivere.
Per potersi confrontare con il mare di informazioni disponibili ed essere in grado di fare le scelte più opportune occorrerà acquisire una Mente Neutra, intuitiva. Saremo sfidati su diversi fronti; il sovraccarico di informazioni, lo stress continuo e il rapido cambiamento, contribuiranno a creare conflitti interiori, confusione e depressione "fredda"
Per questo Yogi Bhajan ha trasmesso la tecnologia e gli strumenti di cui le persone hanno bisogno: tecniche per l'ispirazione, per la guarigione e per la consapevolezza personale.

"Non hai bisogno di ricercare. Hai bisogno di praticarte, di sperimentare, di incorporare e di esprimere. L'informazione non è abbastanza, nè il sapere. Hai bisogno della saggezza"  Yogi Bhajan

"Si tratta del cambiamento dall'individuo sensibile all'individuo percettivo, dallo stato della credenza allo stato dell'esperienza"  Guru Dev Singh

Questo è il momento, questo è il giorno per meditare e per cantare insieme.
Ci incontreremo alla Sede del Centro venerdì 11/11/2011, dalle ore 17 fino alle ore 24. Entrata libera

LO SVILUPPO ANIMALE E' ATTRAVERSO LA NATURA, IL NOSTRO ATTRAVERSO L'INTUIZIONE

In questo periodo di turbolenti cambiamenti è necessario un equilibrio  interiore ed esteriore per riuscire, sia a livello personale che sociale.
La vita nel mondo d'oggi non è più basata su quello che credevamo, ma su quello di cui facciamo esperienza.
CHI non ha gli strumenti per sperimentare la propria vera identità, si troverà frustrato e inadeguato.
Lo Yoga Kundalini, così come insegnato da Yogi Bhajan, è un potente ed efficace sistema di autotrasformazione e sviluppo personale .
Stimola la crescita individuale attraverso tecniche sistematiche che rafforzano il sistema nervoso e bilanciano il sistema ghiandolare per aumentare stabilità e vitalità.
La meditazione migliora la concentrazione della mente, acuisce l'intuito e dà l'esperienza diretta  della consapevolezza.


LO YOGA KUNDALINI COME “VASTA TECNOLOGIA DELLA MENTE”

Il nostro corpo è formato da miliardi e miliardi di cellule che comunicano, analizzano ed agiscono. Ciò significa che la mente non è sono nel cervello!
In questa intelaiatura, basata su onde oceaniche di connessioni chimiche, il corpo diventa la pista per decollare nell’azione a seconda dell’intuizione o dell’emozione.
Ci serviamo, dunque, della tecnologia dello yoga, per dirigere l’energia del corpo e della mente (che come abbiamo detto, sono intimamente legati), adottando:

  • specifici modelli di respiro
  • specifiche posture e movimenti (incluse esatte posizioni delle mani e delle dita che sono collegate al cervello)
  • particolari mantra ( vibratori suoni)
  • focalizzazione mentale.
  •  

     

    Leggi tutto...

Il metodo

“Il Kundalini yoga è la scienza che lavora sui sette chakra, la linea d’arco e l’aura... imparerete a guidare la vostra energia, a sperimentarla e a passare attraverso ogni situazione per ottenere equilibrio”.  Yogi Bhajan

 

ENTRA